Green NCAP : il consorzio per le auto “verdi”

Ci siamo mai chiesti quanto sono “Green” le nostre auto? Il Consorzio Green NCAP nasce proprio per rispondere a questa domanda.
Nel tempo il tema delle emissioni e dei consumi è sempre stato molto spinoso. Spesso erano proprio le case di produzione che specificavano questo genere di dati, ma non sempre questi risultavano del tutto affidabili.

Green NCAP è un consorzio, voluto dalla Federazione Internazionale dell’Automobile ed Euro NCAP e del tutto indipendente dalle case di produzione. Il suo scopo è promuovere auto sempre più ecologiche ed efficienti.

Green NCAP effettua test sia in laboratorio sia nel traffico per definire il grado di “ecologia” delle vetture testate. La scala viene definita dando un punteggio da 0 a 5 a ciascuna vettura.
I risultati dei test riguardanti la sostenibilità ambientale dei veicoli saranno inoltre messi a disposizione del pubblico.

Nella fase iniziale del progetto Green NCAP prenderà in considerazione solamente i dati derivati dall’auto durante la guida, ma in futuro saranno esaminati anche dati riguardanti l’intera vita della vettura: dalla costruzione allo smaltimento della stessa.

Passando ai fatti: durante i primi test sono stati presi in esame solamente 12 veicoli.
Ecco i risultati:
– 5 stelle sono state date a due auto elettriche: la Hyundai Ioniq e la Bmw i3 (già citata anche in questo articolo sulle migliori auto elettriche);
– 4 stelle sono spettate alla Volkswagen Up! GTI;
– 3 alla Bmw X1 2.0d e alla Mercedes-Benz A200;
– 2 alla Ford Fiesta 1.0 EcoBoost (Euro 6d-Temp);
– una sola stella per l’Audi A7 50 TDI, la Volvo XC40 T5 e la Subaru Outback 2.5.
– zero stelle, invece, per la Volkswagen Golf 1.6 TDI, Fiat Panda 1.0 e per la Ford Fiesta 1.0 EcoBoost (Euro 6b).

C’è da dire che le auto che hanno ottenuto un punteggio di zero stelle montano tutte motori Euro 6b (quindi di prima generazione) che sono stati messi in commercio nel 2017.
Gli altri modelli, invece, montano motori Euro 6d-temp (quindi di seconda generazione) che saranno obbligatori su tutte le auto in commercio a partire da fine 2019.

Come c’era da immaginarsi durante questo test le macchine più ecologiche sono risultate quelle elettriche, ma sarà molto interessante aspettare i nuovi test che terranno conto dell’intero ciclo di vita della macchina e non solo delle emissioni su strada.

Per ulteriori informazioni ecco il link al sito della Green NCAP

Un saluto a tutti e…
siate carichi!