Cosa fare?

Il surriscaldamento del motore è un evento abbastanza comune, tuttavia è sempre meglio essere preparati a reagire tempestivamente. È sempre meglio non sottovalutarne la gravità, poiché è potenzialmente molto rischioso per la vettura in quanto è possibile che rechi gravi danni al motore.
Molte persone sono convinte che il rischio di surriscaldamento del motore possa avvenire principalmente d’estate, ma in realtà è possibile che accada anche in inverno, in quanto il surriscaldamento è dovuto alla temperatura della vettura e non quella esterna dell’ambiente.

I segnali del surriscaldamento del motore

I segnali del surriscaldamento del motore sono semplici da individuare. Il primo e più evidente è l’accensione della spia rossa. Questa indica una temperatura del liquido di raffreddamento eccessivamente elevata. Inoltre, insieme alla spia rossa è possibile che si verifichi anche la fuoriuscita di fumo dal cofano o una perdita di potenza nelle prestazioni della vettura, dovuta ad un funzionamento non efficiente del motore.

A cosa è dovuto un surriscaldamento del motore

Le cause che possono decretare il surriscaldamento del motore hanno solitamente due diverse origini:

  1. Sforzo eccessivo dell’automobile.
    Utilizzare la vettura per un tempo molto prolungato e magari per percorrere una strada che prevede molte salite è una delle maggiori cause che portano ad un surriscaldamento del motore. Anche lasciare il motore acceso con la macchina in sosta è un’abitudine che può portare ad alzare la temperatura del motore.
  2. Guasti alle componenti dell’auto.
    Il danno potrebbe riguardare l’intero impianto o essere limitato alla mancanza di liquido di raffreddamento, motivo per cui non sarebbe in grado di compiere efficacemente la sua funzione. Proprio per questo è meglio, di tanto in tanto, controllare il liquido refrigerante e, nel caso ci sia bisogno, fare un rabbocco.

Cosa fare

In caso il motore si surriscaldi è meglio fermarsi il prima possibile per evitare di arrecare ulteriori danni. Nel caso in cui il surriscaldamento del motore è dovuto a uno sforzo temporaneo, basta far riposare la macchina spegnendo il motore e aspettare che la temperatura torni a livelli ottimali.
Una volta che il motore è tornato in temperatura, si può controllare il liquido di raffreddamento per accertarsi che sia al di sopra del livello minimo indicato sul serbatoio e che non vi siano perdite. Nel caso che il livello del liquido sia troppo basso è meglio aggiungerne dell’altro.

manutenzione-radiatore

È importante ricordare che questa operazione deve essere sempre eseguita in sicurezza, facendo molta attenzione a non ustionarsi in quanto le temperature di tutti i componenti e del liquido potrebbero essere molto elevate.
A questo punto, è possibile riavviare il motore per controllare che la temperatura del liquido di raffreddamento si sia effettivamente abbassata.
In ogni caso, è sempre meglio portare la macchina immediatamente presso un’officina, magari anche chiamando un carro attrezzi, onde evitare di mettere sotto ulteriore sforzo il motore e rischiare di creare ulteriori danni.

Accorgimenti per la guida

Nel caso in cui sia impossibile accostare, vi sono delle cautele da osservare durante la guida per non aggravare ulteriormente la situazione. Importante, però, ricordarsi che queste attenzioni non sono sufficienti, per cui occorre fermarsi in sicurezza il prima possibile.
Innanzitutto, guidare lentamente e a velocità costante, evitando brusche frenate e continue partenze, diminuirebbe lo sforzo del motore. L’aria condizionata richiederebbe unicamente un lavoro maggiore; bisognerebbe, invece, accendere il riscaldamento così da far fuoriuscire l’aria calda dal motore e direzionarla verso l’abitacolo. In inverno questo procedimento potrebbe anche risultare automatico, ma non deve essere tralasciato neanche in estate. Per cercare di alleviare il caldo si potrebbero aprire i finestrini o mettere in modalità sbrinamento, in modo da non ricevere il getto diretto. Ricordarsi sempre di guidare per brevi tratti e ad ogni sosta spegnere il motore per permettergli di riposare.

Se l’auto necessita di essere controllata immediatamente da un meccanico, sappi che presso ogni officina SAF Car Service troverai uno esperto pronto ad aiutarti.